Università Cattolica del Sacro Cuore

Parola in Campus

Parola in Campus

Il progetto "Parola in Campus è proposto dal Centro pastorale dell’Ateneo e offre per tutto l’anno del Centenario dell'Università Cattolica una riflessione sul tema del “futuro prossimo” attraverso le voci della comunità universitaria. Il futuro prossimo rimanda sia alla vicina prospettiva temporale sia alla prossimità relazionale e, prendendo spunto dal lavoro di ricerca e di insegnamento dell'Università, affidiamo ai docenti un contributo che dia stimoli arricchenti per tutti.

 

Ascolta tutti i podcast di Parola in Campus

 

                   

Beccalli: «Il futuro è talento»

Elena Beccalli, Preside della facoltà di Scienze Bancarie Finanziarie e Assicurative, racconta la sua visione del futuro attraverso una parola, un verbverboo e un colore nella nuova puntata di "Parola in Campus"

Trevisan: «Essere consapevoli e coltivare. Il futuro è ocra»

Protagonista della nuova puntata di "Parola in Campus", il progetto curato dal Centro pastorale di Ateneo, è Marco Trevisan, preside della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali: «Questo colore rappresenta il suolo ma non solo, è stato scelto dall'Onu per rappresentare il secondo obiettivo di sviluppo sostenibile, ovvero quello di ridurre la fame».

Preside Bellantone: «Futuro? Rosso, Scienza e coscienza/Amore e passione, Amare»

Per il preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore Rocco Bellantone il futuro prossimo sarà colorato dal rosso, simbolo della passione dei medici per il proprio lavoro

Solimano: «Il futuro? Sarà rosso, costruttivo e fiducioso»

Chagall, la letteratura islandese e un senso di comunità da riscoprire: ecco come il preside della facoltà di Giurisprudenza Stefano Solimano commenta il “Futuro prossimo”. L’aggettivo “fiducioso”, il verbo “costruire” e il colore rosso sono racchiudono le sue aspettative e speranze per i giorni che verranno.

Occhino: «Futuro? Verde, nuovo e in ri-uscita»

La preside della facoltà di Economia Antonella Occhino commenta il “Futuro prossimo” utilizzando l’aggettivo nuovo, il verbo ri-uscire e il colore verde per descrivere il tempo che verrà: importanti saranno la prossimità, la ripartenza e la speranza di perseguire il bene per noi e per custodire il pianeta.

Simeone: «Il futuro è una tela bianca dove ognuno può essere un artista»

Le parole del Preside della Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Cattolica nella nuova puntata di "Parola in Campus": «Il mio colore del futuro è il bianco, che tutti i colori unisce e accoglie»

Antonietti: «Futuro? Grigio come una perla: inventarsi e trasformarsi»

 

«Il futuro non sarà determinato da ciò che capiterà un domani ma da quello che noi sapremo mettere in campo per affrontare il tempo che abbiamo di fronte». Le parole di Alessandro Antonietti, preside della Facoltà di Psicologia dell'Università Cattolica.

 

 

 

Bianchi: «Leggere la realtà per costruire un futuro bianco e luminoso»

Secondo il prof. Angelo Bianchi, preside della facoltà di Lettere e Filosofia, leggere è l'azione fondamentale per costruire la nostra personalità e la nostra cultura. Ma oggi siamo chiamati soprattutto alla lettura della realtà: interpretare il momento difficile che stiamo attraversando per poterci essere e provare a cambiarlo. L’aggettivo “luminoso” e il colore bianco racchiudono le sue aspettative e speranze per il domani del mondo. 

Fellegara: «Vedo un Futuro bianco, prossimo e provocatorio»

La preside della facoltà di Economia e Giurisprudenza Anna Maria Fellefara commenta il “Futuro prossimo” utilizzando proprio l’aggettivo prossimo, il verbo provocare e il colore bianco per descrivere il tempo che verrà. Non sarà qualcosa di lontano, ma qualcosa che va cercato, non atteso, da cui lasciarsi colpire e interrogare. Un periodo che non è buio ma luce.